È GESÙ CRISTO DIO PADRE, IL FIGLIO, E LO SPIRITO SANTO? N°22


Questo'insegnamento è la 22ª parte di una serie di ventisette volumi. Per beneficiarne totalmente, dovete leggere le altre parti.


SINTESI DELLE RICERCHE 5ª Parte


"Il nome di Dio più citato nell'Antico Testamento"


Un altro elemento con cui questi demoni smarriscono gli ignoranti che li ascoltano, è ciò che chiamano "Nome di Dio più citato nell'Antico Testamento." Ecco un estratto di uno dei discorsi dell'uno di questi demoni capo: "Datemi il nome di Dio più citato nell'Antico Testamento, Yahweh, chi è di accordo con me, da Genesi a Malachia, vero o falso? A partire da Matteo dove è il nome di Yahweh? Scomparso, sapete perché? Perché è Gesù. Dite che Gesù non è il Padre, datemi allora il nome del Padre rivelato nei Vangeli e nelle epistole. Dio dice che il Suo popolo conoscerà il Suo nome, se Gesù non è il Padre ciò pone un problema. Come il Padre in questo caso nasconderà il Suo nome alla gente? Gesù ha pregato e ha detto: ho rivelato loro il Tuo nome, Qual’è il nome?"


Quando leggete questo linguaggio incomprensibile e scorretto, vi rendete conto che è un ubriacone che sta parlando, tanto il discorso è confuso e privo di senso. Non vorrei neanche perdere il tempo per commentarlo. Vi lascio esaminarlo voi stessi per scoprire tutte le incoerenze che si trovano. Ogni volta che questo demonio è incastrato, trova che il suo ragionamento "pone un problema", ma non si pente mai.


Questi demoni si credono più intelligenti di noi, veri Bambini di Dio


Ecco alcuni altri ragionamenti dello stesso demone capo che diffonde questa dottrina satanica. Giovanni 1:18 "Nessuno ha mai visto Dio; l'unigenito Figlio, che è nel seno del Padre, è colui che lo ha fatto conoscere." E in Giovanni 14:8-10 leggiamo: "Filippo gli disse: Signore, mostraci il Padre e ci basta. 9 Gesú gli disse: Da tanto tempo io sono con voi e tu non mi hai ancora conosciuto, Filippo? Chi ha visto me, ha visto il Padre; come mai dici: Mostraci il Padre? 10 Non credi che io sono nel Padre e che il Padre è in me? ..."


Questo demone prova ad associare questi due passi di Giovanni a quello di 1Giovanni 2:22 che dice: "Chi è il mendace, se non colui che nega che Gesú è il Cristo? Costui è l'anticristo, che nega il Padre e il Figlio." E fa questa combinazione per provare che la Bibbia è falsa. Ecco la sua analisi: "Perché un anticristo è uno che nega il Figlio e il Padre, ora il Figlio ed il Padre non si può dissociarli, perché il Figlio rivela il Padre ed il Padre rivela il Figlio." Questo demone vuol dire con ciò che il versetto di 1Giovanni 2:22 è falso, perché sarebbe in contraddizione con Giovanni 14:8.


Ogni volta che questi demoni sono incapaci di darvi l'unico versetto che chiedete loro, cominciano a fare i professori di lettere. Si lanciano nelle spiegazioni di parole. Vi diranno che tale parola in greco ha tale significato, o che il vero significato di tale altra parola sarebbe tale cosa, e così via. Conoscono le vere definizioni e le vere origini di tutte le parole. Non cadete mai più nella trappola di ascoltare questi ciarloni. Pietro e Giovanni non conoscevano né il greco né il latino, non conoscevano le "vere definizioni" e le "vere origini" delle parole. Erano uomini illetterati e senza istruzione. Eppure avevano ben compreso e insegnato la parola di Dio. Non ha dunque bisogno di conoscere il greco e le origini delle parole per comprendere la parola di Dio. Si ha piuttosto bisogno di avere lo Spirito Santo. Si ha semplicemente bisogno di essere da Dio per comprendere la Sua parola.


Alcuni altri versetti che confondono il ragionamento dei serpenti


Poiché i demoni sono scandalizzati dalle parole di Gesù in Giovanni 14:8 e tentano di dire che se Gesù è nel Padre e che il Padre è in Lui, ciò vuole dire che il Padre è ancora Gesù, ecco alcuni versetti che confondono il ragionamento di questi serpenti:

Matteo 10:40 "Chi riceve voi, riceve me; e chi riceve me, riceve colui che mi ha mandato." Luca 10:16 "Chi ascolta voi, ascolta me; chi disprezza voi, disprezza me; e chi disprezza me, disprezza colui che mi ha mandato." Giovanni 6:56 "Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue, dimora in me ed io in lui." Giovanni 13:20 "In verità, in verità vi dico: Chi riceve colui che manderò, riceve me, e chi riceve me, riceve colui che mi ha mandato."


Giovanni 14:20 "In quel giorno conoscerete che io sono nel Padre mio, e che voi siete in me ed Io in voi." Giovanni 15:4 "Dimorate in me e io dimorerò in voi; come il tralcio non può da sé portare frutto se non dimora nella vite, cosí neanche voi, se non dimorate in me." Giovanni 15:5 "Io sono la vite, voi siete i tralci. Colui che dimora in me e nel quale io dimoro, porta molto frutto; perché senza di me non potete far nulla." Giovanni 15:6 "Se uno non dimora in me è gettato via come il tralcio e si secca; poi questi tralci si raccolgono, si gettano nel fuoco e sono bruciati."


Giovanni 15:7 "Se dimorate in me e le mie parole dimorano in voi, domandate quel che volete e vi sarà fatto." Giovanni 17:21 "Affinché siano tutti uno, come tu, o Padre, sei in me e io in te, siano anch'essi uno in noi, affinché il mondo creda che tu mi hai mandato." Giovanni 17:23 "Io sono in loro e tu in me, affinché siano perfetti nell'unità, e affinché il mondo conosca che tu mi hai mandato e li hai amati, come hai amato me." Galati 2:20 "Io sono stato crocifisso con Cristo e non sono piú io che vivo, ma è Cristo che vive in me; e quella vita che ora vivo nella carne, la vivo nella fede del Figlio di Dio, che mi ha amato e ha dato se stesso per me."


I demoni non vi insegneranno mai la verità


Trattenete da questo momento che i demoni non vi insegneranno mai la verità, poiché non c'è verità in loro. Loro padre il diavolo è bugiardo, ed il loro lavoro è mentire come lui. Perciò, non può mai avere di verità in loro. Non vi fidate dell'espressione "Sana dottrina" che questi demoni usano spesso. È per seminare confusione nel lavoro che facciamo, che usano queste espressioni. È per portare le persone a credere che insegnano anche la sana dottrina come noi. Ma Dio ha scelto di confonderli, mettendo la loro menzogna a nudo. La loro bestemmia è chiaramente esposta, e ci sono soltanto altri demoni come loro che crederanno in loro adesso.


Se non volete diventare la preda di questi demoni, non perdete il tempo ad ascoltarli. Altrimenti finirete per essere sedotti se siete deboli di mente, o se non avete abbastanza discernimento. Non perdete mai più il tempo ad ascoltare i demoni bestemmiare torcendo il senso dei versetti Biblici. Chiedete loro piuttosto di darvi un solo versetto che dice che Gesù Cristo è Dio Padre e lo Spirito Santo. Vi abbiamo, in questo insegnamento, appena provato che Dio ha risposto chiaramente a questa domanda per noi.


Per provarvi che Gesù Cristo è il Figlio di Dio, non abbiamo usato alcun mezzo dilatorio, né alcuna tecnica di seduzione; non abbiamo incollato i versetti gli uni con agli altri per provare ad interpretarli; non abbiamo interpretato alcun versetto; non abbiamo fatto alcuna deduzione; e abbiamo fatto alcuna iconografia per sedurrvi; vi abbiamo solo dato dei versetti che dicono parola per parola e chiaramente che Gesù Cristo è il Figlio di Dio, che Gesù Cristo è distinto da Dio Padre, e che Gesù Cristo non è lo Spirito Santo. Non ci siamo lanciati nelle dimostrazioni che vi perderanno e vi illuderanno.


Questi demoni vogliono sovvertire il Vangelo di Cristo


Ascoltate ciò che gli Apostoli ci hanno detto: Galati 1:1-9 "Paolo, apostolo (non da parte di uomini, né per mezzo di uomo, ma tramite Gesú Cristo e Dio Padre, che lo ha risuscitato dai morti), 2 e tutti i fratelli che sono con me, alle chiese della Galazia: 3 grazia a voi e pace da Dio Padre e dal Signore nostro Gesú Cristo, 4 che ha dato se stesso per i nostri peccati, per sottrarci dalla presente malvagia età secondo la volontà di Dio, nostro Padre, 5 al quale sia la gloria nei secoli dei secoli. Amen. 6 Mi meraviglio che da colui che vi ha chiamati mediante la grazia di Cristo, passiate cosí presto ad un altro evangelo, 7 Ché poi non c' è un altro vangelo; però ci sono alcuni che vi turbano e vogliono sovvertire il vangelo di Cristo. 8 Ma anche se noi o un angelo dal cielo vi predicasse un evangelo diverso da quello che vi abbiamo annunziato, sia maledetto. 9 Come abbiamo già detto, ora lo dico di nuovo: Se qualcuno vi predica un evangelo diverso da quello che avete ricevuto, sia maledetto."


Ecco dei cosiddetti Cristiani a cui i demoni predicano un altro evangelo, un vangelo che non è scritto da nessuna parte, e credono. Eppure la Bibbia chiede loro di fare esattamente il contrario. La Bibbia chiede loro come l'avete appena letto, di condannare vigorosamente la bestemmia di questi maledetta, e di cacciare questi demoni lontano da loro, o di allontanarsi il più possibile da questi agenti dell'inferno. Questi serpenti e la loro dottrina devono essere respinti con vigore.


Questi demoni conoscono più di Gesù


Giovanni 7:28-29 dice: "Allora Gesú, insegnando nel tempio, esclamò e disse: Voi mi conoscete e sapete da dove sono; tuttavia io non sono venuto da me stesso, ma colui che mi ha mandato è verace e voi non lo conoscete. 29 Io però lo conosco, perché vengo da lui ed è stato lui a mandarmi." E Giovanni 7:16 dice: "Gesú allora rispose loro e disse: La mia dottrina non è mia, ma di colui che mi ha mandato."


Gesù dice che non è venuto da Se stesso e che è là da parte del Padre, i demoni dicono che il Padre non esiste e che Gesù è venuto da Se stesso, perché è Se stesso il Suo proprio Padre. Benché dichiari pubblicamente che anche La Sua dottrina non è di Lui, ma di Suo Padre che L'ha mandato, i demoni cercano sempre di dimostrarGli il contrario. Comprendete allora che questi demoni conoscono più di Gesù.


La Bibbia ci dice in 1Corinzi 11:3 "Voglio però che sappiate che il capo di ogni uomo è Cristo, il capo della donna è l'uomo e il capo di Cristo è Dio." Il Signore dice chiaramente "Voglio però che sappiate." Un modo di dire che nessuna discussione possibile intorno a questo argomento deve essere tollerata. È dunque una verità accertata che Dio è il capo di Cristo. Questo fatto non deve essere contestato. Eppure è ciò che i demoni contestano, dicendovi che Dio Padre non è il capo di Cristo, perché Cristo sarebbe Se stesso Dio Padre. Ritorneremo su questo versetto nel seguito di questo insegnamento.


Il capo di Cristo è Dio


Cerchiamo di comprendere questo passo di 1Corinzi 11:3, alla luce della dottrina di questi demoni. La Bibbia ci dice che il capo di Cristo è Dio. È evidente che la Bibbia ci parla qui di Dio Padre. Questa parola è così tanto chiara che non è possibile contestarla. Che cosa fanno allora i demoni? Non potendo contestare questa verità, dicono che benché la Bibbia abbia detto che il capo di Cristo è Dio, è solo un modo di parlare, e che non dobbiamo prendere ciò alla lettera.


Anche se non è tutto che dobbiamo prendere alla lettera nella parola di Dio, ciò che si deve prendere alla lettera non pone alcun problema. Dio che ci ha creati a Sua immagine, ci ha dato la capacità necessaria per distinguere ciò che si deve prendere alla lettera nella Sua parola, e ciò che non deve essere preso alla lettera. Non lasciatevi dunque sedurre da questo falso discorso degli agenti di satana.


Ma diamo loro ragione per qualche minuto. Supponiamo che non dobbiamo prendere questo passaggio di 1Corinzi 11:3 alla lettera, ed accettiamo con questi demoni che è solo un modo di parlare. Ecco a cosa questo ci porterà: Dio è il capo di Cristo, è solo un modo di parlare, è Cristo Se stesso che è Dio Padre. Conclusione logica, Cristo è il capo di ogni uomo, è solo un modo di parlare, è l'uomo se stesso che è Cristo; l'uomo è il capo della donna, è solo un modo di parlare, è la donna lei stessa che è l'uomo. Alleluia! Il ragionamento dei demoni è così tanto convincente che non abbiamo bisogno di essere maggiormente convinti che abbiamo a che fare con i demoni.


Si può anche andare oltre in questo ragionamento, e riscrivere questo versetto. Ecco ciò che darebbe: "Voglio però che sappiate che il capo di ogni uomo è Cristo, il capo della donna è l'uomo e il capo di Cristo è Cristo." Spetta a voi concludere.


Il Figlio sottoposto al Padre


1Corinzi 15:27-28 "Dio infatti ha posto ogni cosa sotto i suoi piedi. Quando però dice che ogni cosa gli è sottoposta, è chiaro che ne è eccettuato colui che gli ha sottoposto ogni cosa. 28 E quando ogni cosa gli sarà sottoposta, allora il Figlio sarà anch'egli sottoposto a colui che gli ha sottoposto ogni cosa, affinché Dio sia tutto in tutti."


Aiutatemi a comprendere come si può dopo la lettura di questo versetto di 1Corinzi 15:27-28, tentare di dimostrare che Gesù Cristo è Dio Padre. Finché non si è abitato dal diavolo, con la missione di contestare con Dio e di trovare Dio bugiardo, come si può comprendere o interpretare questo passo diversamente?


La Scrittura non può essere annullata


Se la scrittura potesse essere annullata, satana ed i suoi agenti l'avrebbero annullata da un pezzo. Hanno provato di tutto senza successo. Non si stancano. Satana ha ancora sulla terra agenti molto zelanti che sono convinti che riusciranno là dove i loro predecessori sono falliti. Perdono il loro tempo. Ecco ciò che dichiara la Bibbia: 1Pietro 1:25 "Ma la parola del Signore rimane in eterno; e questa è la parola che vi è stata annunziata." Giovanni 10:35 "Ora, se essa chiama dèi coloro a cui fu rivolta la parola di Dio e la Scrittura non può essere annullata, 36 voi dite che colui, che il Padre ha santificato e ha mandato nel mondo, bestemmia, perché ha detto: Io sono il Figlio di Dio?"


Lo spirito d'imbroglio


Un altro elemento che caratterizza questi servi di lucifero che sviluppano e diffondono questa bestemmia, è lo spirito d'imbroglio. Che cos’è? Si tratta dell'arte di imbrogliare o ingarbugliare quelli che li ascoltano, affinché alla fine, nessuno afferri nulla di ciò che hanno detto. Questi demoni si organizzano a dire molte cose ed i loro contrari in uno stesso discorso, in una mescolanza bizzarra, lasciandovi credere che hanno detto molte cose, tranne che se uno vi chiede chiaramente ciò che avete tenuto a mente, sarete incastrati.


Tengono volontariamente dei discorsi ambigui, e si lanciano in una mescolanza confusa d'elementi allo scopo di confondere la mente delle persone. È una tecnica dei demoni seduttori, l'arte di troppo parlare per non dire nulla. E coi loro incantesimi, quelli che li ascoltano hanno l'impressione che hanno detto molte buone cose. È ciò lo spirito di manipolazione dei demoni.


"Occorre che un spirito venga a convincermi"


Appena gli insegnamenti sono così chiari che diventa impossibile agli agenti di satana trovare il minimo argomento per giustificarsi, alcuni vi dicono che occorre che un spirito venga a convincerli prima che credano, o che occorre che un spirito venga a rivelare loro il contrario di ciò che credevano.


Beneamati, non lasciatevi più distrarre da questo genere di incantesimi. Sapete già che i demoni non crederanno mai. Quando vi dicono che occorre che un spirito venga a convincerli, stanno in realtà rivelandovi che non possono correre il rischio di riconoscere la verità finché uno dei demoni in spirito che li controllano non ne ha dato loro il permesso. Non dimenticate che queste persone sono tutte sotto il controllo degli spiriti impuri.


Non cadete dunque mai nella trappola di credere che quando parlano di un spirito che verrebbe a convincerli, parlano dello Spirito Santo. Parlano di un demone del mondo di tenebre. Adesso che l'insegnamento è chiaro per ciascuno di voi, appena sentite questo genere di linguaggio, scuotete la polvere dai vostri piedi, e andatevene.


Beneamati, ci sono talmente di prove contro questa dottrina di demoni che se tengo a darveli tutte, quest'insegnamento sarà tanto voluminoso quanto la Bibbia. Tutto ciò che dovete fare se tenete alla vostra salvezza, è non esporvi più al veleno di questi serpenti, e non mai più perdere nemmeno un minuto per ascoltarli. Dovete badare a non accogliere in casa vostra i demoni che ci vengono per predicare questo vangelo del diavolo. Badate che questo genere di bestemmia non sia mai più insegnato in casa vostra, ed allontanatevi da tutti i serpenti che diffondono questo genere di veleno.


Se incontrate alcuni ignoranti che sono caduti nella trappola di questa falsa dottrina e che credono in ciò, date loro solo quest'insegnamento. Tutto ci è con la grazia di Dio. Non vi lanciate in alcuna discussione vana. Ogni persona che ha creduto in questa menzogna per ignoranza, si pentirà dopo aver letto tutte le prove che abbiamo date loro in quest'insegnamento.


Tutto ciò che non viene da fede è peccato.


Ogni volta che spiegate la parola di Dio ad alcuni seduttori che si fanno passare per i cristiani ma che non sono pronti ad ubbidire a Dio, fanno finta di non comprendere. Ma quando i punti che spiegate loro sono talmente semplici da comprendere che sarebbe ridicolo per loro dire che non hanno compreso, vi dicono che non sono convinti, e che aspetteranno che Dio li convinca. E per sostenere la loro seduzione vi citano proprio questa seconda parte del versetto di Romani 14:23 "Tutto ciò che non viene da fede è peccato."


Ecco ciò che dice Romani 14:23 "Ma colui che sta in dubbio, se mangia è condannato, perché non mangia con fede; or tutto ciò che non viene da fede è peccato." Rileggete voi stessi questo passo e vedete l'utilizzazione che gli agenti di satana ne fanno. Queste persone distorcono ogni volta la parola di Dio per giustificare la loro ribellione. Poiché amano farsi passare per i cristiani, occorre loro anche citare dei versetti biblici per giustificare il loro rifiuto di mettere la parola di Dio in pratica. Per questi ribelli, mettere la parola di Dio in pratica costituisce un peccato, fino a quando possano addurre a pretesto che non sono convinti.


Il segreto, il Signore ce l'ha già dato. Ogni volta che sentite dei seduttori usare questo genere di linguaggio, scuotete la polvere dai vostri piedi, e andatevene. Sarebbe un errore pensare che è a forza di parlare che finirete per guadagnarli. Sappiate che satana ed i suoi agenti hanno fatto una scelta; quello di opporrsi a Dio, quello di non riconoscere mai l'autorità di Dio. Poiché questi serpenti hanno per missione di distogliere i Bambini di Dio dal cammino della vita eterna, eccellono nell'arte di alterare il significato della parola di Dio. Sono maestri nella manipolazione. Fanno sempre lo sforzo di utilizzare la parola di Dio nel senso sbagliato, per sedurre le persone deboli ed ignoranti.


I demoni non crederanno mai


Non stupitevi che ci siano sempre delle persone che non credono nonostante tutte le dimostrazioni che facciamo. Non importa quanto spieghiamo la parola di Dio, o quanto ostentiamo la conoscenza e la saggezza di Dio, ci sono delle persone che non ne sono affatto impressionate. Ciò non dovrebbe sorprendervi. Se Gesù durante il Suo ministero su terra non aveva potuto convincere i figli di satana, non credete che siamo noi che lo faremo. Non saremo mai più convincenti del Signore. I demoni non crederanno mai, qualunque cosa facciamo. Ed il fatto di saperlo c'aiuta a non perdere inutilmente tempo nei dibattiti e in altre discussioni sterili.


Per capire meglio questo, dovrete solo meditare questo passaggio di Luca 16:19-31. Quando il ricco ha supplicato il padre Abrahamo di mandare Lazzaro a casa di suo padre, essendo secondo lui convinto che se qualcuno dai morti andasse da loro, si ravvederanno, qual è stata la risposta del padre Abrahamo? "Non crederanno neppure se uno risuscitasse dai morti". Quello significa tutto, beneamati. Smettiamo dunque di soffrire pensando che guadagneremo per il Signore persone che hanno giurato di non essere salvate.


L'Eterno vi benedica!






Sentitevi liberi di fare delle copie di questo articolo e di distribuirle.
Per scaricarlo, cliccate QUI o sull'icona Pdf di fronte.
PDF

Per leggere i file PDF dovete utilizzare Acrobat Reader.
Se non l'avete già potete scaricarlo gratuitamente
 Get Adobe Reader